Stripping dentale

Stripping dentale – che cos’è, quali sono i rischi, i pro e i contro?

Il termine “stripping dentale”, ovvero limare i denti per effettuare un trattamento, ha spesso una connotazione negativa. In questo articolo ti spieghiamo come funziona questa procedura standard assolutamente sicura e perché è necessaria per alcuni trattamenti ortodontici.

Stripping dentale per allineatori

Cosa significa “stripping dentale”?

Alcuni trattamenti odontoiatrici richiedono di limare minimamente il dente per creare lo spazio necessario. È il caso, ad esempio, di alcuni trattamenti di correzione dentale con l’apparecchio trasparente (allineatori) oppure per l’applicazione professionale delle faccette dentali.

In cosa consiste?

Lo stripping dentale consiste nel rimuovere una parte minima della superficie dello smalto dentale con una fine striscia abrasiva. Questo processo ha lo scopo di creare sufficiente spazio interdentale affinché i denti interessati dal trattamento non si blocchino a vicenda.

Limare i denti è quindi un prerequisito essenziale per portare e termine con successo il trattamento ortodontico nel caso di affollamenti dentali. E i piccolissimi spazi necessari tra i denti sono praticamente invisibili a occhio nudo. In odontoiatria, i termini stripping, slicing, contornatura e rimodellamento dentale descrivono procedure simili.

Perché è necessario lo stripping ai denti?

Le ragioni per limare o rimodellare i denti possono essere diverse. Su Internet e sui social media circolano costantemente video di giovani che si limano i denti da soli, soprattutto con una lima per le unghie. I motivi sono per lo più estetici, ad esempio per correggere denti irregolari. Questo trend è molto pericoloso e non deve essere assolutamente seguito. Lo stripping ai denti dovrebbe sempre essere effettuato da un dentista esperto con gli strumenti appropriati e nel rispetto delle condizioni anatomiche del paziente per non danneggiare il dente.

In odontoiatria, limare o rimodellare i denti può essere necessario a causa dei seguenti motivi:

Quanto smalto occorre rimuovere con lo stripping?

In generale, nella maggior parte dei casi si possono limare fino a 0,5 mm di smalto senza problemi. Questo vale soprattutto per le correzioni estetiche con allineatori e faccette dentali. A seconda dello stato di salute dei denti, può essere necessario rimuovere più smalto per l’applicazione di una corona, ad esempio nel caso di carie. In questo caso, la sostanza dentale dura malata deve essere completamente rimossa e, a seconda delle sue dimensioni, dotata di un’otturazione per la ricostruzione. Presso bestsmile, i dentisti rimuovono sempre meno smalto possibile per preservare il massimo della sostanza dentale.

Cos’è lo smalto dentale?

Lo smalto è lo strato esterno del dente e ha uno spessore che varia da 1,5 a 3 mm a seconda del dente e della sua forma.

Stripping dentale in caso di denti danneggiati

Limare i denti scheggiati o rotti è una procedura odontoiatrica standard. I denti possono rompersi a causa di incidenti sportivi oppure mordendo oggetti duri. Il dentista può quindi modellare e ridare la forma giusta ai denti a seconda dell’entità del difetto. Questo permette di correggere le aree irregolari dal punto di vista estetico e di ripristinarle dal punto di vista della salute. Ad esempio, i bordi taglienti che potrebbero causare lesioni vengono limati.

Limare i denti per il trattamento con allineatori

Per alcuni trattamenti con allineatori dentali può essere necessario rimuovere una parte minima dello smalto negli spazi interdentali. Si tratta della cosiddetta riduzione interprossimale dello smalto.

Quando è necessario lo stripping per gli allineatori?

A seconda della posizione dei denti, è necessario creare un po’ di spazio prima del trattamento. Un caso classico in cui occorre effettuare lo stripping dello smalto per gli allineatori è l’affollamento dentale.

Rischi e controindicazioni

Questo tipo di limatura dentale è minimamente invasiva e indolore. Lo spazio interdentale creato è temporaneo ed è necessario per consentire agli allineatori di spostare i denti nella posizione corretta. Non vi è quindi nessun rischio che restino spazi permanenti tra i denti.

La riduzione interprossimale dello smalto è un’alternativa all’estrazione del dente. Per creare lo spazio sufficienze e per permettere ai denti di spostarsi nel caso di un apparecchio dentario convenzionale, in determinati casi è necessario estrarre i denti. Limare minimamente gli spazi interdentali per un trattamento con allineatori è un’alternativa all’estrazione.

Durante la consulenza, i nostri dentisti esperti ti diranno se nel tuo caso è necessaria la riduzione interprossimale dello smalto.

Prenota appuntamento

Nell'ortodonzia classica

Nell’ortodonzia classica, la riduzione interprossimale dello smalto è stata utilizzata per molti decenni. Si tratta di una tecnica molto ben studiata e consolidata in tutto il mondo per correggere affollamenti dei denti anteriori con la massima protezione della struttura dentale e dei tessuti circostanti. Molti studi hanno dimostrato che la riduzione interprossimale dello smalto può proteggere dalla carie eliminando le nicchie di sporco. Inoltre può ridurre il rischio di malattie parodontali facilitando una corretta igiene orale, ad esempio grazie al filo interdentale.

Come funziona lo stripping dentale per gli allineatori bestsmile?

Durante il tuo trattamento con allineatori dovrai venire regolarmente per delle visite di controllo. Il dentista valuterà se lo spazio tra i denti è sufficiente per consentire lo spostamento previsto. Se è necessario più spazio, il dentista provvederà a limare minimamente a mano gli spazi interdentali. Questo richiede solo pochi minuti ed è praticamente indolore.

Nel caso di affollamenti più severi, al primo appuntamento è possibile che venga utilizzato un dispositivo di stripping meccanico. Il principio è lo stesso: creare più spazio tra i denti.*

Limare i denti per le faccette dentali

A differenza del trattamento con allineatori, per applicare le faccette dentali è sempre necessario limare minimamente i denti. Questo è l’unico modo per applicare le faccette in modo professionale.

Durante l’appuntamento per la preparazione, viene rimossa una parte minima della superficie dello smalto. Anche in questo caso si parla di un massimo di 0,5 mm. Nella maggior parte dei casi, questo non è visibile.

Questa limatura è necessaria poiché le faccette dentali non ricoprono solo la parte anteriore del dente, bensì si estendono leggermente intorno al dente stesso. Lo scopo è quindi di creare un po’ di spazio per applicare correttamente le faccette. Sulla parte del dente che è stata limata viene immediatamente applicato del fluoro per rafforzare lo smalto e prevenire la carie. Questo può causare una sensibilità temporanea, che però si ridurrà progressivamente.

Stripping dentale per faccette dentali

Attenzione: In Internet circolano immagini con denti completamente limati: nella maggior parte dei casi non si tratta di faccette dentali. I prodotti che vengono venduti come faccette sono in realtà corone integrali e richiedono di limare più smalto. Se il dente è in buona salute, spesso non c’è ragione di limare eccessivamente lo smalto.

Faccette dentali senza limatura: ci sono alternative?

Vi sono anche faccette dentali che non richiedono di limare il dente. È il caso delle cosiddette non-prep veneers (ad esempio le faccette lumineers). Le faccette Lumineers sono una popolare alternativa alle faccette tradizionali, ma non sempre sono indicate per gli stessi casi.

Limare i denti per le corone

Anche l’applicazione di corone e ponti richiede di limare lo smalto dentale. Di norma, questi trattamenti richiedono di rimuovere una quantità di smalto maggiore rispetto al trattamento per le faccette o gli allineatori. Le corone coprono l’intero dente e hanno pareti laterali più spesse.

Poiché le corone vengono spesso utilizzate per denti usurati, il dentista decide a seconda del caso quanto smalto rimuovere. Affinché una corona sia saldamente ancorata al dente, il moncone deve essere stabile e sano. La sostanza dentale malata deve quindi essere rimossa prima del trattamento.

Contornatura e rimodellamento

Limare i denti per motivi estetici è un intervento molto comune. Il rimodellamento (shaping) consente di ridare la forma corretta ai denti con bordi usurati o irregolari senza danneggiare il dente. Il cosiddetto shaping è un trattamento particolarmente richiesto. Questa tecnica consente di apportare piccole modifiche alla forma del dente, ad esempio l’accorciamento o il rimodellamento dei canini lunghi e appuntiti. Il dente viene quindi letteralmente rimodellato.

Inoltre, lo shaping consente di rendere più accessibili gli spazi interdentali, ad esempio per un corretto uso del filo interdentale. Quest’ultimo è fondamentale per una corretta igiene orale e dentale.

Rimodellamento vs. contornatura

Con il rimodellamento (shaping) viene ridotta la sostanza dentale, mentre con la contornatura (contouring) la sostanza dentale viene ricostruita artificialmente. Entrambe le tecniche sono ideali per dare il tocco finale al tuo nuovo sorriso dopo il trattamento con l’apparecchio trasparente.

I nostri dentisti bestsmile saranno lieti di fornirti ulteriori informazioni.

Appuntamento senza impegno

Qual è la tecnica migliore per limare i denti?

I denti possono essere limati sia manualmente sia meccanicamente.

Limatura dei denti manuale con strisce per slicing

La limatura manuale viene effettuata con strisce per slicing di vari spessori e granulometrie. Si tratta di strisce metalliche diamantate che vengono mosse avanti e indietro negli spazi interdentali come un filo interdentale per rimuovere una quantità minima di smalto. Questo procedimento può essere effettuato senza anestesia, è indolore e richiede solo pochi minuti.

Limatura dei denti con un dispositivo meccanico

I dispositivi meccanici rotanti e oscillanti possono sostituire lo stripping manuale. Questi dispositivi vengono utilizzati soprattutto nei casi di affollamenti complessi in cui è necessario creare spazio tra quasi tutti i denti. Anche in questo caso, vi sono strisce di spessori diversi. Inoltre possono essere utilizzate strisce con un solo lato ruvido oppure con entrambi i lati ruvidi, di modo che venga limato sia il dente a sinistra sia quello a destra. Sia lo stripping manuale che quello meccanico sono procedimenti completamente sicuri dal punto di vista medico e vengono effettuati nel rispetto dei valori limite.

I dentisti come sanno quanto smalto rimuovere?

Software per Aligner

Quando viene creato il piano di trattamento, il software per gli aligner calcola automaticamente quanto smalto deve essere rimosso*. Gli odontotecnici e i dentisti simulano il movimento dei denti nel modello 3D e lo suddividono in tutte le fasi necessarie. In questo modo, il programma può determinare facilmente lo spazio di cui ogni singolo dente ha bisogno per realizzare il movimento dentale desiderato.

Visite di controllo

Durante le visite di controllo, i nostri dentisti appositamente formati decideranno quanto smalto deve effettivamente essere rimosso per il trattamento con allineatori. I valori calcolati dal software sono solo indicativi. Il più delle volte, tuttavia, si rimane ben al di sotto di questi valori.

Lo spessore dello smalto dei denti varia a seconda del dente e della sua forma. La quantità di smalto da rimuovere deve quindi essere calcolata individualmente per ogni dente, tenendo conto dell’anatomia. Nella maggior parte dei casi, nella pratica si rimane ben al di sotto della soglia raccomandata di 0,5 mm. Pertanto, se lo stripping dentale viene effettuato in modo corretto non vi sono complicazioni né sensibilità a lungo termine.

Appuntamento senza impegno